domenica 21 settembre 2008

20 settembre a Cassibile




VISITA ISPETTIVA AL CENTRO IMMIGRATI DI CASSIBILE
Il 6 luglio scorso i radicali si erano già recati all'interno della struttura.
A distanza di due mesi e mezzo la situazione è ancora più inquietante.

Ieri pomeriggio una delegazione radicale guidata da Rita Bernardini, deputata e membro della Commissione Giustizia, ha visitato il Centro di prima accoglienza di Cassibile, in provincia di Siracusa. Quasi quattrocento immigrati in una struttura piccola, fatiscente, degradata. Molti hanno chiesto asilo perchè provengono da paesi in guerra o fuggono da feroci dittature. Ora si ritrovano rinchiusi in un luogo infernale, sorvegliato da militari con il mitra spianato. Alcune decine di persone sono costrette a dormire per terra, in un pianerottolo antistante l'infermeria. Quasi tutti lamentano l'impossibilità di parlare con un avvocato. E' molto peggio di un carcere sovraffollato. La violazione dei diritti umani fondamentali è eclatante.
.
Nei prossimi giorni Rita Bernardini presenterà un'interrogazione parlamentare.
-------------
.
Aggiornamenti:
.
.
.

1 commento:

Luigi ha detto...

Un pugno nello stomaco.La terribile conseguenza di tante ipocrite politiche migratorie è stata di trasformare il dramma degli sbarchi nel business dell'accoglienza.Ma,come per le prostitute,l'importante è che non si vedano,no?